General FAQs

General questions on resistance welding

Normalmente le saldatrici a resistenza sono equipaggiate con un circuito pneumatico semplice che permette una singola relogazione di forza sugli elettrodi.

Alcune saldatrici sono dotate di un circuito pneumatico che permette agli elettrodi di chiudersi sul pezzo con una forza minore. Questo evita danni al pezzo. Questa funzione è utile nella saldatura a proiezione.

Altre saldatrici sono dotate di un circuito pneumatico più complesso che permette di incrementare la forza agli elettrodi durante o al termine della saldatura. Questa funzione è chiamata forgiatura. E' utilizzata prevalentemente nella saldatura a proiezione e nella saldatura a punti di alluminio di elevata qualità.

presscycl

 

La funzione incrementale consente di compensare l'usura degli elettrodi che compromette la qualità delle saldature. Quando il diametro dell'elettrodo si allarga, anche l'area della sezione di contatto tra l'elettrodo ed il pezzo aumenta. Di conseguenza, la densità di corrente (Ampere/mm2) diminuisce. Se la corrente viene mantenuta ad un valore fisso durante tutta la vita dell'elettrodo, si noterà che gli ultimi punti sono di qualità inferiore rispetto ai primi. Si utilizza la funzione incrementale per ovviare a questo problema. Rispetto all'allargamento del diametro degli elettrodi, aumenta gradualmente la regolazione della corrente durante il processo di saldatura:questo permette di mantenere una densità di corrente costante.

 

È una tecnica utilizzata per unire i metalli. Durante questo processo, un flusso di corrente elettrica attraversa due lamiere di metallo creando una dissipazione di calore tra i pezzi fino a fonderli. Le tipologie di saldatura a resistenza si differenziano in base al tipo di pezzo da saldare e alla modalità con cui la corrente viene applicata sui pezzi:

  • Saldatura a punti
  • Saldatura a proiezioni
  • Saldatura di testa
  • Saldatura a rulli

La corrente necessaria per la saldatura viene generata dalla macchina utilizzando una delle seguenti tecnologie:

  • AC – alimentazione monofase, uscita di corrente alternata.
  • DC – alimentazione trifase, secondario raddrizzato per ottenere corrente continua.
  • MF – corrente continua a media frequenza, alimentazione trifase, uscita di corrente continua.
  • CD – scarica capacitiva

 

Con una utità di controllo a corrente costante è possibile programmare direttamente il valore di corrente che deve essere utilizzato durante la saldatura. Durante la saldatura l'unità di controllo misura la corrente di saldatura e, sulla base di un algoritmo matematico di correzione, mantiene il valore di corrente impostato.

Questa modalità operativa, oltre a semplificare la programmazione, permette di mantenere la desiderata corrente di saldatura anche in presenza di variazioni di fattori come: tensione di alimentazione, impedenza del circuito di saldatura, condizioni degli attrezzi, stato superficiale del materiale saldato.

ccoff
Variazione della corrente di saldatura (2) in confronto con una variazione di tensione di alimentazione (1) in modalità operativa standard.


Variazione della corrente di saldatura (2) in confronto con una variazione di tensione di alimentazione (1) in modalità operativa a corrente costante.